Compravendite immobiliari, i presupposti dell'accertamento di valore

di Redazione MySolution - 20 aprile 2017

Questo articolo è stato selezionato per voi dalla piattaforma MySolution, che fornisce aggiornamento, strumenti e formazione dedicati ai professionisti del fisco e del lavoro. Se volete leggere ulteriori approfondimenti e ricevere informazioni su tutti i servizi presenti nella piattaforma potete consultare la pagina dedicata

Nel caso in cui all’atto della compravendita di un immobile abitativo non sia stata chiesta l’applicazione della regola del “prezzo-valore” (oppure quando questa per legge non è applicabile), l’Agenzia delle Entrate può procedere ad “accertamento di valore”.

A tal fine l'Ufficio mette a confronto il valore indicato nell’atto con i seguenti parametri:

  • trasferimenti a qualsiasi titolo e divisioni e perizie giudiziarie, anteriori di non oltre tre anni alla data dell'atto (o a quella in cui se ne produce l'effetto traslativo o costitutivo), che abbiano avuto per oggetto gli stessi immobili o altri di analoghe caratteristiche e condizioni (criterio comparativo);

  • reddito netto di cui l’immobile è suscettibile, capitalizzato al tasso mediamente applicato alla suddetta data e nella stessa località (criterio della capitalizzazione); 

  • ogni altro elemento di valutazione, anche sulla base di indicazioni eventualmente fornite dai Comuni.

Sulla base dei criteri illustrati, il Fisco - qualora ritenga che l’immobile acquistato abbia un valore di mercato superiore a quello dichiarato o al corrispettivo pattuito - può procedere alla determinazione di una maggiore imposta, con gli interessi e le sanzioni.

Il principio è stato confermato dall'Agenzia delle Entrate nella “Guida per l'acquisto della casa: le imposte e le agevolazioni fiscali”, pubblicata ieri sul proprio sito. Nel documento viene ribadito, tra l'altro, che è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali previste per l’acquisto di un'abitazione che si trova nello stesso Comune in cui già si possiede la nuda proprietà su un’altra abitazione.

 banner bilancio

Questo articolo è stato selezionato per voi dalla piattaforma MySolution, che fornisce aggiornamento, strumenti e formazione dedicati ai professionisti del fisco e del lavoro. Se volete leggere ulteriori approfondimenti e ricevere informazioni su tutti i servizi presenti nella piattaforma potete consultare la pagina dedicata

 

Se vuoi leggere altri articoli tratti da MySolution CLICCA QUI

 

seguici su facebook

0 Commenti :

Commento

Captcha