FISCO E SOCIETÀ

Bonus fiscali per la casa anche nel 2015

Anche nel 2015 i contribuenti avranno la possibilità di beneficiare delle detrazioni fiscali per effettuare interventi di ristrutturazione edilizia o di risparmio energetico sui propri immobili. L’agevolazione continuerà a operare nell’attuale misura potenziata, pari cioè al 50% dei costi sostenuti per le ristrutturazioni e al 65% per gli interventi “green”, come stabilito dal D.L. n. 83/2012.

di Valerio Stroppa - 27 ottobre 2014
F

Una settimana con MySolution Post

La rassegna degli articoli pubblicati questa settimana su MySolution Post, selezionati per voi lettori. Un modo per tenervi sempre aggiornati su tutto quello che vi siete persi negli ultimi sette giorni.

di La Redazione - 25 ottobre 2014
F

Comunicazione beni in godimento ai soci: scadenza al 30 ottobre

Il prossimo 30 ottobre è fissata la scadenza per la comunicazione dei beni dati in uso gratuito ai soci e ai familiari, nonché dei finanziamenti e delle capitalizzazioni effettuate a favore della società. Una guida pratica del Centro studi dell’Associazione nazionale dei Consulenti del Lavoro fa il punto sui principali adempimenti.

di Luigi Piscitelli - 24 ottobre 2014
F

Start up innovative: bonus per chi impiega ricercatori

Con la risoluzione n. 87/E del 14 ottobre 2014 l’Agenzia delle entrate ha chiarito le modalità applicative di uno dei requisiti “alternativi” previsti dal D.L. 179/2012 per l’accesso al regime agevolato delle start-up innovative. Il particolare meccanismo riserva una serie di vantaggi fiscali a quelle società di capitali che possono contribuire alla crescita sostenibile, allo sviluppo tecnologico e all’occupazione del Paese.

di Valerio Stroppa - 23 ottobre 2014
F

Diritti edificatori, imposta di registro al 3%

Nuovi diritti edificatori con imposta di registro al 3%. Ovvero, si applica l’aliquota prevista per i beni "diversi" da quelli immobiliari ex art. 2 della tariffa, parte prima, allegata al D.P.R. n. 131/1986 o quella prevista dall’art. 9 della medesima tariffa che si applica in generale per gli atti aventi a oggetto prestazioni a contenuto patrimoniale. Ad affermarlo è uno studio del Consiglio nazionale del Notariato.

di Gabriele Ventura - 22 ottobre 2014
F

Nuovo regime dei minimi al 15%

Già dal 2015 potrebbe entrare in vigore il nuovo regime fiscale agevolato per i contribuenti minimi, con un’imposta sostitutiva ad aliquota unica del 15%, soglie di ricavi massimi differenziate per le diverse categorie di attività, in un range che va da 25mila a 55mila euro e coefficienti di redditività graduati in modo diverso per ogni categoria.

di Cristina Arena - 21 ottobre 2014
F

Al via il Master MySolution

Con la prima data, prevista oggi martedì 21 ottobre a Brescia, parte il Master MySolution, la formazione accreditata a disposizione degli abbonati. Sette incontri mensili con i relatori e autori MySolution per aggiornarsi, approfondire e trovare risposte operative alle problematiche che la professione presenta tutti i giorni.

di La Redazione - 21 ottobre 2014
F

La manovra di stabilità 2014 in dieci punti

Il 15 ottobre il Presidente del Consiglio ha presentato la manovra di stabilità 2014 per un ammontare complessivo di 36 miliardi di euro, 6 in più rispetto ai 30 miliardi precedentemente annunciati. Il contesto di particolare crisi in cui versa l’Italia, correlato anche al generale rallentamento dell’economia nell’Eurozona, ha portato all’elaborazione di un progetto di bilancio mirato principalmente a favorire le imprese e i consumi e, presumibilmente, la crescita del Paese.

di Andrea Arrigo Panato - 20 ottobre 2014
F

Cdm, via libera alla Legge di Stabilità 2015

Via libera dal Consiglio dei ministri alla Legge di Stabilità 2015. Il Cdm, nella seduta di ieri sera, infatti, ha approvato il Disegno di Legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2015). Una manovra finanziaria di 36 miliardi di euro.

di La Redazione - 16 ottobre 2014
F

I prelevamenti bancari non sono maggior reddito

I prelevamenti dal conto corrente da parte dei lavoratori autonomi non rappresentano necessariamente un maggior reddito. È questo quanto stabilito dalla Consulta con la sentenza n. 228 del 24 settembre 2014. Un parere della Fondazione studi dei Consulenti del Lavoro analizza nello specifico le conseguenze di questa importante decisione.

di Luigi Piscitelli - 16 ottobre 2014
F

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 »