FISCO E SOCIETÀ

Il comitato dei creditori nel concordato preventivo

La procedura di concordato preventivo si chiude con il decreto di omologazione (articolo 180 l.f.). Se il concordato è con cessione di beni il tribunale con il predetto decreto nomina il liquidatore ed il comitato dei creditori composto da tre o cinque membri. Il tribunale, con apposito decreto collegiale, procedere alla sostituzione dei componenti del predetto (organo ove si renda necessaria).

di Enzo Sollini - 28 luglio 2014
F

Unico 2014: contributi previdenziali e compilazione quadro RR

La compilazione del quadro RR per i contributi previdenziali riguarda i seguenti soggetti: artigiani e commercianti Sezione I; lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata Sezione II; iscritti alla Cassa geometri (Cipag). Una guida del Centro studi dell’Associazione nazionale dei Consulenti del lavoro esamina nel dettaglio la sua compilazione.

di Luigi Piscitelli - 25 luglio 2014
F

Semplificare: anche le Regioni dicono sì

Nella seduta della Conferenza Unificata dello scorso 10 luglio, le Regioni hanno espresso parere favorevole sul D.L. 24 giugno 2014, n. 90 recante "Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari" presentando, però, anche una serie di emendamenti al testo.

di Morena Ragone - 25 luglio 2014
F

Base imponibile Irap: ecco tutte le novità del 2014

Come si determina la base imponibile Irap per il 2013 e quali sono le principali novità del 2014? Una guida del Centro studi dell’Associazione nazionale dei Consulenti del lavoro fa il punto alla luce dei cambiamenti incorsi nell’ultimo periodo.

di Luigi Piscitelli - 23 luglio 2014
F

La Cassa di Previdenza dei commercialisti a sostegno della maternità

La recente Assemblea dei Delegati della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza del Dottori Commercialisti (C.N.P.A.D.C.) del 26 giugno 2014 ha approvato una importante proposta di sostegno alla maternità a favore delle nostre colleghe. Si tratta del nuovo istituto del "contributo a sostegno della maternità" che si aggiunge all'indennità di maternità già esistente.

di Ferdinando Boccia - 23 luglio 2014
F

La deducibilità del Tfm e la posizione dell’Amministrazione Finanziaria sulla data certa

L'agenzia delle Entrate, con la risoluzione 211/E del 22 maggio 2008, è intervenuta sull’argomento chiarendo che il trattamento di fine mandato (Tfm) degli amministratori è deducibile dal reddito d’impresa per competenza a condizione che il diritto a tale indennità risulti da atto di data certa anteriore all'inizio del rapporto.

di Nicla Corvacchiola - 22 luglio 2014
F

Bonus ai manager bancari: addizionale Irpef legittima

La Corte costituzionale ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale relativa alla norma che assoggetta a un’addizionale del 10% la parte variabile dei compensi di manager del settore bancario e finanziario che eccede la quota di retribuzione fissa.

di Valerio Stroppa - 22 luglio 2014
F

Odcec Milano: faccia a faccia col Governo

Revisione e razionalizzazione della disciplina delle società di comodo; obbligo generalizzato di pagamento con modello F24 telematico e conseguenti costi a carico dei contribuenti interessati; revisione del sistema sanzionatorio. Sono solo alcune delle questioni affrontate oggi dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano e dal sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Enrico Zanetti, che si sono incontrati presso la sede dell’Odcec.

di Gabriele Ventura - 21 luglio 2014
F

Prima casa: guida alla detraibilità degli interessi passivi

Il mutuo per l’abitazione principale rappresenta un capitolo di spesa importante per molti contribuenti italiani e, in occasione della denuncia dei redditi, gli addetti ai lavori devono calcolare l’importo degli interessi da poter dedurre in dichiarazione. Una guida del Centro studi dell’Associazione Nazionale dei Consulenti del Lavoro mette ordine nella giungla della legislazione.

di Luigi Piscitelli - 17 luglio 2014
F

Visto di conformità, corsa aperta all'abilitazione

Commercialisti alla prova del visto di conformità. La Legge di Stabilità 2014 prevede infatti che, a partire dal periodo di imposta al 31 dicembre 2013, per utilizzare in compensazione i crediti relativi alle imposte sui redditi (Irpef e Ires) e a tutta una serie di altre imposte, per importi superiori a 15 mila euro annui, occorre apporre il visto di conformità sulle singole dichiarazioni.

di Gabriele Ventura - 16 luglio 2014
F

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 »