Pubblicati i Piv, a ottobre un convegno

di Andrea Arrigo Panato - 20 luglio 2015

Oggi sono stati pubblicati i Piv (Principi Italiani di valutazione) sul sito della Fondazione Oiv (www.fondazioneoiv.it).

Rappresentano l’importante sforzo di tentare di realizzare una guida per periti e valutatori.

Obiettivo dichiarato della Fondazione Oiv è ridurre in maniera significativa le discrezionalità di valutazione, per quanto ragionevolmente possibile, e di supportare l’esperto nell’attività peritale.

Dopo tre anni di lavoro, due consultazioni pubbliche, 15 referees coinvolti, finalmente il nostro Paese dispone di principi nazionali di valutazione, coerenti con i principi internazionali (Ivs). I Piv coprono le tematiche di valutazione relative a diverse tipologie di attività (aziende, rami di azienda, strumenti finanziari, beni immateriali, immobili, impianti e macchinari) e di passività (passività finanziarie, passività senza attività corrispondenti, passività potenziali).

La struttura dei principi segue uno schema collaudato adottato da altri standard (Uspap, Rics, ecc.) secondo cui i principi sono accompagnati da un commento. Solo i principi sono vincolanti, i commenti forniscono una guida interpretativa del principio.

I Piv contengono anche la traduzione in italiano del Codice Etico del valutatore professionale emesso dall’Ivsc, la cui adesione è richiesta a chi intenda applicare i Piv nelle proprie valutazioni.

I Piv entreranno in vigore il 1 gennaio 2016 (naturalmente ne è consentita l’early adoption).

Importante sarà verificarne effettiva applicabilità alla valutazione delle piccole medie imprese che hanno caratteristiche e criticità loro proprie.

Il sito della fondazione consente di consultare i Piv, ma non di scaricarli o stamparli.

Il prossimo 29 settembre 2015 presso l’Aula Magna dell’Università L. Bocconi si terrà un convegno dedicato alla analisi dei Piv da parte delle autorità, della magistratura, dei fruitori delle valutazioni.

Il prossimo 13 ottobre 2015, inoltre, MySolution con lo studio legale La Scala organizzerà un convegno dal titolo La gestione del conflitto tra soci nelle srl: recesso e valutazione della partecipazione” in cui si analizzarà la valutazione delle quote nel recesso anche alla luce dei nuovi principi di valutazione.

I principi italiani di valutazione (Piv) rappresenteranno da una parte una maggiore tutela per l’esperto che ci si uniformerà, ma i professionisti meno preparati si esporranno a maggiori rischi di responsabilità personale.

 

Andrea Arrigo Panato

@commercialista

Post -master -mysolution -2015-2016

0 Commenti :

Commento

Captcha