Superammortamento 250% e Piano Industria 4.0

di Andrea Arrigo Panato - 26 settembre 2016

Appare estremamente interessante il piano Industria 4.0 presentato in questi giorni a Milano. Confermato pare il superammortamento al 140% e l’introduzione dell’iperammortamento fino al 250% sugli investimenti in tecnologie. Si prevede inoltre un credito d’imposta per gli investimenti incrementali sul fronte della ricerca e sviluppo con aliquota raddoppiata (dal 25% al 50%) rispetto all’attuale versione.

Tutti questi interventi (se confermati) dovrebbero entrare nella prossima Legge di Bilancio 2017, che il Governo presenterà alle Camere entro il 15 ottobre.

 

DEFINIZIONE INDUSTRIA 4.0

Un processo che porterà alla produzione industriale automatizzata e interconnessa attraverso l’uso di tecnologie abilitanti quali: big data, open data, Internet of Things, cloud computing, analytics, stampa 3D, ecc.

 

LE TECNOLOGIE OBIETTIVO DEL PIANO

  • Robot collaborativi interconnessi e rapidamente programmabili;
  • stampanti in 3D connesse a software di sviluppo digitali;
  • realtà aumentata a supporto dei processi produttivi;
  • simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi;
  • integrazione informazioni lungo la catena del valore dal fornitore al consumatore;
  • comunicazione multidirezionale tra processi produttivi e prodotti;
  • cloud e gestione di elevate quantità di dati su sistemi aperti;
  • sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi aperti;
  • big Data: analisi di un’ampia base dati per ottimizzare prodotti e servizi.

 

I BENEFICI ATTESI DAL PIANO NAZIONALE INDUSTRIA 4.0

  • Flessibilità: maggiore flessibilità attraverso la produzione di piccoli lotti ai costi della grande scala;
  • velocità: maggiore velocità dal prototipo alla produzione in serie attraverso tecnologie innovative;
  • produttività: maggiore produttività attraverso minori tempi di set-up, riduzione errori e fermi macchina;
  • qualità: migliore qualità e minori scarti mediante sensori che monitorano la produzione in tempo reale competitività;
  • prodotto: maggiore competitività del prodotto grazie a maggiori funzionalità derivanti dall’Internet delle cose.

 

SUPERAMMORTAMENTO

  • Iperammortamento: incremento aliquota per investimenti 4.0 dall’attuale 140% al 250%;
  • tempistiche: al fine di garantire la massima attrattività della manovra, estensione dei termini per la consegna del bene al 30 giugno 2018 previo ordine e acconto maggiore del 20% entro il 31 dicembre 2017;
  • superammortamento: proroga del superammortamento con aliquota al 140% a eccezione di veicoli e altri mezzi di trasporto che prevedono una maggiorazione ridotta al 120%.

 

FINANZA A SUPPORTO DI INDUSTRIA 4.0, VC E START UP

  • Detrazioni fiscali fino al 30% per investimenti fino a 1 milioni di euro in start up e Pmi innovative;
  • assorbimento da parte di società “sponsor” delle perdite di start-up per i primi 4 anni;
  • pir - Agevolazione fiscale mediante detassazione capital gain su investimenti a medio/lungo termine;
  • programma “acceleratori di impresa”, finanziare la nascita di nuove imprese con focus 4.0 con combinazione di strumenti agevolativi e attori istituzionali (CDP);
  • fondi di investimento dedicati all’industrializzazione di idee e brevetti ad alto contenuto tecnologico (CDP);
  • fondi VC dedicati a start-up 4.0 in co-matching (CDP/Invitalia).

 

Per approfondire: leggi la presentazione del Piano nazionale Industria 4.0.

 

Andrea Arrigo Panato

@commercialista

prev
next

0 Commenti :

Commento

Captcha