ORGANIZZARE LO STUDIO

Studi professionali: pianificare o procedere a vista?

Cogliamo l’occasione di inizio anno nuovo per fare il punto della situazione (si chiama Business Intelligence) e mettere una bandierina che segnerà un nuovo inizio. Chiediamoci quali sono i punti di forza del nostro studio, quali sono le risorse a nostra disposizione, qual è il patrimonio su cui possiamo contare. Il viaggio che vi attende davanti, il futuro, non permette più la navigazione a vista, richiede preparazione, organizzazione e strategia di azione.

di Mario Alberto Catarozzo - 9 gennaio 2014
F

La leadership viene prima del leader

Le organizzazioni, le persone, le tecnologie (processi, strumenti) sono profondamente cambiate in questi pochi anni, ed una leadership conduttrice secondo la dimensione novecentesca non è capace di estrarre il valore necessario. Insomma non è possibile pensare ad una leadership che non sia maggiormente liquida: capace di adattarsi alle persone, ma anche alle situazioni.

di Alessandro Donadio - 2 gennaio 2014
F

Lo studio professionale fa prove di comunicazione

Il cliente del commercialista, del consulente del lavoro, dell’avvocato oggi cerca il proprio consulente in modo più attivo, si informa, confronta, cambia più facilmente. In tutto questo il web fa da spartiacque tra un prima e un dopo.

di Mario Alberto Catarozzo - 16 dicembre 2013
F

Generalisti o specialisti? Cosa cercano i clienti e il futuro delle professioni

La mentalità del cliente oggi si sta spostando verso lo specialista, l’esperto di quella materia, piuttosto che affidarsi al generalista. Ora che il cliente ha accesso ad una vasta gamma di informazioni ed è più attivo di un tempo sulla propria vicenda, cerca il meglio, colui che principalmente o esclusivamente si occupa di quella materia. Oramai che deve pagare un consulente, paga il consulente che gli offre maggiori garanzie di competenza specifica.

di Mario Alberto Catarozzo - 12 dicembre 2013
F

L'organizzazione è un luogo, e il manager l'architetto

L’organizzazione aziendale è un luogo abitato da persone impegnate giornalmente nel produrre identità in cui riconoscersi, relazioni attraverso cui sostenersi, storicità di azione su cui fondare il futuro. Perché questa chiave di lettura dovrebbe essere interessante per un titolare, un manager o un capo? Perché nella profonda crisi che vive il concetto di leadership negli ultimi anni questa definizione dà uno spunto in più per comprendere come alimentare collaborazione, scambio e innovazione.

di Alessandro Donadio - 11 dicembre 2013
F

Azienda e tecnologia: il campo delle possibilità

Oggi, con l’avvento di Internet e l’era del Social non possiamo ridurre la tecnologia a pochi strumenti di elaborazione. In sé il concetto di tecnologia diviene molto più ampio e forse più attinente a quello di contesto: un nuovo e articolato campo delle possibilità che chiede alla persona e all’azienda di porsi delle domande legate alla propria organizzazione, al proprio business.

di Alessandro Donadio - 5 dicembre 2013
F

L’ufficio senza carta: come uso Evernote

Evernote è un programma per raccogliere informazioni. Essendo “cloud” i documenti sono archiviati sia in locale sia su un server remoto. Sul mio account Evernote, ad oggi, ci sono 14.479 note. Evernote è la mia “biblioteca digitale” dove, oltre agli appunti, archivio articoli e documenti fisici acquisiti tramite scanner, ma anche pagine web. Durante riunioni o convegni, prendo gli appunti direttamente in Evernote...

di Fabrizio Marasi - 19 novembre 2013
F

Un modello vincente: la persona al centro dell'azienda

La centralità della persona nei sistemi organizzativi non è davvero più messa in discussione oggi. Ogni titolare, manager, capo, sa bene che la persona è la vera complessità da governare. È certamente ritenuta reale fattore generativo di valore nelle organizzazioni moderne, perché capace di risolvere problemi, fare innovazione, individuare opportunità.

di Alessandro Donadio - 4 novembre 2013
F

La pubblicità non serve a niente

“La pubblicità come gli oroscopi, non ci credo ma la faccio”. Parla l’avvocato Franco Toffoletto che ha lanciato una nuova campagna di comunicazione pop e made in Italy.

di Lorenzo Morelli - 28 ottobre 2013
F

Comunicazione, un’occasione da non perdere per i commercialisti

Sono passati ormai più di 6 anni da quando il decreto sulle liberalizzazioni, firmato da Pierluigi Bersani nel 2006, ha acceso il semaforo verde alla pubblicità anche per le libere professioni. Claudio Cosetti, partner Barabino & Partners, responsabile della divisione dedicata alla comunicazione per gli studi professionali, ha fatto il punto della situazione con Mysolutionpost.it.

di Lorenzo Morelli - 24 ottobre 2013
F

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »