Startup innovative: iscrizione automatica al registro imprese

di Maurizio Maraglino Misciagna - 15 ottobre 2014

Giungono ulteriori novità in tema di start-up innovative e in particolare nella procedura di snellimento per l’iscrizione delle società nell’albo speciale del registro delle imprese. Il Mise ha pubblicato lo scorso 29 settembre 2014  la nota n. 169135, nella quale fornisce una serie di indicazioni per la corretta iscrizione delle start up innovative nella sezione speciale del Registro imprese. La nota ribadisce la regola dell’iscrizione immediata, prevista dall’articolo 20, comma 7-bis del D.L. n. 91/2014, senza però escludere il fatto che le valutazioni di merito sul carattere innovativo dell’attività svolta dalla start up possano essere svolte dai funzionari camerali. Affinché la start-up innovativa possa essere iscritta nel registro speciale è opportuno che rispetti le seguenti condizioni :

  • l’iscrizione è automatica a seguito della presentazione della domanda, se la modulistica è stata compilata correttamente e completata con tutte le dichiarazioni necessarie e sono rispettati tutti gli altri requisiti formali;
  • non sono ammesse le società inattive;
  •  l’iscrizione è sospesa in assenza dei requisiti e della documentazione richiesti;
  • sono previsti, comunque, strumenti di vigilanza periodica per verificare il mantenimento dei requisiti che caratterizzano lo status di start-up innovativa, al fine della conservazione delle agevolazioni fiscali e finanziarie.

Per uniformare i comportamenti delle Camere di commercio, il Mise specifica che il controllo da compiere sulle domande delle aspiranti start-up non deve essere di tipo valutativo sulla concreta innovatività dei beni/prodotti dell’impresa richiedente. (per esempio, se i prodotti o servizi di cui si avvia lo sviluppo, produzione e commercializzazione siano effettivamente caratterizzati dall’innovatività o dall’alto valore tecnologico). Il compito dei funzionari delle camere di commercio deve riguardare la verifica della regolarità formale della documentazione presentata: se, cioè, la stessa sia stata sottoscritta dal soggetto riconosciuto; se la modulistica sia stata compilata senza errori; se siano state rese tutti i documenti previsti; ecc.

La seguente nota del Mise va ad aggiungersi a una serie di novità che negli ultimi mesi sono state introdotte in materia di start-up innovativa. Lo scorso fine agosto, con la circolare del Mise n. 3.672/C si sono ridotti da tre a due gli adempimenti obbligatori per la conferma dei requisiti necessari per l’ottenimento delle agevolazioni previste dal cosiddetto “Decreto crescita 2.0” (D.L. n. 179/2012 convertito con L. n. 221/2012). La semplificazione ha previsto che le scadenze per effettuare la dichiarazione semestrale al Registro, a partire dal secondo adempimento, siano uniformate rispettivamente al 30 giugno e al 31 dicembre di ciascun anno, con la precisazione che il secondo adempimento scade al 30 giugno o al 31 dicembre immediatamente successivo alla scadenza dall’anno dell’iscrizione alla sezione speciale del Registro imprese. La Circolare riporta anche un esempio: se una startup innovativa si iscrive al registro speciale il 15 maggio, effettuerà il primo aggiornamento semestrale entro il 15 novembre, uniformando successivamente l’aggiornamento semestrale, che cadrebbe il 15 maggio, al 30 giugno del medesimo anno, poi 31 dicembre, e così via. Il processo di “snellimento” prevede che la dichiarazione semestrale sia integrata all’attestazione del mantenimento dei requisiti, nei casi in cui la prima scada nel semestre successivo al termine dell’esercizio sociale. Ecco l’esempio riportato nella circolare in oggetto: una società (startup innovativa o incubatore certificato) che abbia esercizio solare con termine al 31 dicembre e che approva il proprio bilancio il 30 aprile depositerà la dichiarazione di mantenimento dei requisiti entro il 30 maggio, integrando nella stessa l’aggiornamento delle informazioni e adempiendo, in questo modo, all’obbligo di comunicazione semestrale con scadenza al 30 giugno.

 

Maurizio Maraglino Misciagna

@lospaziodimauri

prev
next

0 Commenti :

Commento

Captcha