Amarcord

Le scuole devono chiudere dal 30 giugno al 1° settembre

Una mamma di Pavullo, in provincia di Modena, ha lanciato un appello affinché le scuole stiano aperte fino al 30 giugno. Ha estremamente ragione. Con una natalità in forte calo, chi ha figli deve fare i salti mortali nei mesi estivi per riuscire ad arrivare a settembre. E poi non è finita perché le scuole, con tutta calma, iniziano le lezioni a metà mese, magari con orario ridotto.

di Beniamino Piccone - 13 giugno 2016

Il merito, gli insegnanti e Piero Calamandrei

Per garantire la mobilità tutti, anche i meno fortunati, debbono poter avere insegnanti di livello, competenti, appassionati, capaci di sviluppare la curiosità degli allievi. Il merito della premialità aiuterebbe senz’altro per andare nella direzione giusta.

di Beniamino Piccone - 11 aprile 2016

La scuola è un’azienda e la misurazione dei risultati è imprescindibile

Per poter essere un’azienda, i risultati si devono poter misurare. Con la riforma appena approvata sia i docenti che i dirigenti scolastici (da ispettori ministeriali, questi ultimi) saranno valutati ogni tre anni. Verrà anche istituito un fondo da 200 milioni l’anno per premiare i docenti migliori e più impegnati: li sceglierà il preside, sentito il Consiglio di Istituto.

di Beniamino Piccone - 1 settembre 2015

I test Invalsi sono fondamentali

Il problema di oggi è reperire informazioni serie sulla qualità della didattica, sulla capacità dei docenti di insegnare e di incuriosire gli allievi. Solo con i test – sempre migliorabili, per carità – si possono ricavare gli elementi conoscitivi necessari per decidere.

di Beniamino Piccone - 13 luglio 2015

La scuola italiana ha bisogno di presidi con pieni poteri

L’assenza di potere con responsabilità è fonte di anarchia a populismo. In tutti i settori. Non fa eccezione la scuola italiana che perde pezzi ogni anno. Le classifiche internazionali non fanno sconti e dimostrano che i nostri studenti sono meno preparati dei loro coetanei.

di Beniamino Piccone - 22 giugno 2015

I raccapriccianti racconti di Pietro Ichino sulla scuola

Ichino nel 2006 fa raccontò la raccapricciante storia del professore – Fannulloni. Il caso del Professor M – che non si presentava mai a lezione, che non poteva essere licenziato, ma tutt’al più spostato – sempre verso la periferia dove i genitori hanno meno tempo per protestare e non sono assistiti dagli avvocati del centro città – continuando a far danni ai propri studenti.

di Beniamino Piccone - 15 giugno 2015

I test e la selezione all’ingresso nelle università sono fondamentali

Montano le polemiche dopo l’annullamento del test per l’iscrizione a alla Specializzazione di Medicina a Roma. È l’occasione quindi, per i detrattori della selezione all’ingresso, per innestare una campagna di stampa per l’apertura a tutti dell’università. Ma si stanno ancora una volta sbagliando. I test sono fondamentali. L’università di massa è una delle cause del declino italiano.

di Beniamino Piccone - 17 novembre 2014

Siamo un Paese che non crede nella cultura scientifica

Qualche settimana fa l’ennesima discutibile sentenza del Tar è balzata all’onore della cronaca. Uno studente del classico - bocciato perché aveva riportato 3 in matematica, 4 in fisica e 3 in storia dell’arte – ha beneficiato dell’annullamento della bocciatura da parte del Tar, a cui erano ricorsi i pessimi genitori.

di Beniamino Piccone - 10 novembre 2014

« 1 »

BENIAMINO PICCONE

/media/4982327/piccone.png
STORIA ECONOMICA
Account twitter Account LinkedIn Feed RSS
AMARCORD

Private banker presso Nextam Partners SGR. Economista e docente universitario alla’Università Carlo Cattaneo – LIUC dove insegna Sistema Finanziario. È un cultore della storia della Banca d’Italia. Ha curato – sempre con l’editore Aragno il volume Paolo Baffi, Parola di Governatore (2013) e Anni del disincanto. Carteggio 1967-1981 (2014). Collaboratore di Repubblica. È animatore dell’apprezzato blog di economia, finanza e spirito civico Faust e il Governatore.

ARCHIVIO