La nuova Imposta Unica Comunale

di Stefano Setti - 6 marzo 2014

A decorrere dal 1° gennaio 2014 è stata soppressa la Tares. Inoltre, la casa trova una la nuova Imposta Unica Comunale denominata “Iuc” che si basa su due presupposti:

  • il possesso di immobili e
  • la fruizione di servizi comunali.

Più in generale tale nuova imposta è composta dall’Imu, avente natura patrimoniale, con escluse delle abitazioni principali nonché da una componente riferita ai servizi suddivisa tra la Tasi (servizi indivisibili) nonché dalla nuova tassa sui rifiuti (Tari, che di fatto sostituisce la “vecchia” Tares).

 

 

Presupposto

Soggetto passivo

Base imponibile

Imu

Possesso di immobili diversi dall’abitazione principale (escluse quelle di lusso)

Possessore

Valore immobile art. 13 del D.L. n. 201/2011

Tari

Possesso o detenzione a qualsiasi titolo di locali suscettibili di produrre rifiuti

Utilizzatore

Superficie del fabbricato

Tasi

Possesso o detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati

Possessore/Utilizzatore (tra il 10% e il 30%)

Base imponibile Imu (aliquota base 1 per mille)

 

Tipologia

Presupposto impositivo

Tari

Presupposto della Tari è il possesso o detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

Tasi

Presupposto della Tasi è il possesso o detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, compresa l’abitazione principale (come definita ai fini dell’Imu), di aree scoperte, nonché di quelle edificabili, a qualsiasi uso adibiti. Sono escluse dalla Tasi le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali imponibili, non operative, e le aree comuni condominiali che non siano detenute o occupate in via esclusiva.

 

Per un maggiore approfondimento consultare l'articolo "Imposta Unica Comunale (c.d. IUC): profili generali".

Stefano Setti


0 Commenti :

Commento

Captcha

STEFANO SETTI

/media/4791657/setti-2.png
IVA E INDIRETTE
Account LinkedIn Feed RSS

Dottore commercialista in Milano, ha svolto attività di consulenza fiscale in materia di imposte indirette per studi di primaria importanza, sia nazionali che internazionali. Attualmente svolge funzioni di assistenza e rappresentanza in materia tributaria per svariate società, nonché per professionisti che operano nel settore edile.

PUBBLICAZIONI

- Iva per cassa
- La detrazione dell'Iva
- La territorialità ai fini Iva

EVENTI FORMATIVI

Master IVA MySolution|Formazione 2013


Il regime monofase Iva nel settore della telefonia
21 settembre 2015

Compensazione orizzontale dei crediti Iva
29 ottobre 2014

Fattura: regime delle nuove iniziative produttive
16 settembre 2014

ARCHIVIO