It law

Don’t feed the algorithm. L’oblio sfuggente e le dure dinamiche di Internet

Un fatto di cronaca estremamente triste e drammatico, un suicidio, accaduto in questi giorni, ci spinge a riflettere seriamente sulle dinamiche che reggono Internet: un medium strano e profondamente diverso da tutti gli altri, purtroppo ancora oscuro per buona parte delle persone che comunque lo utilizzano.

di a cura di Carlo Piana - 20 settembre 2016

C’è Pikaciu in giardino, chiama l’Avvocato!

Il mondo virtuale incontra il mondo reale nelle “realtà aumentata”; e il successo del gioco Pokémon Go ha portato il fenomeno all’attenzione di tutti. Anche l’apparato legale ci entra, e in modo non certo virtuale. Le conseguenze, non solo per i giocatori, sono le più diverse, quelle non certo evidenti delle norme sulla privacy in caso di danni.

di a cura di Carlo Piana - 21 luglio 2016

Privacy nelle sentenze: un caso di “abuso di diritto 2.0”?

Arriva la prima sentenza di Cassazione sul delicato tema dell’oscuramento dei dati personali nei provvedimenti giurisdizionali e riapre un dibattito mai concluso tra privacy e pubblicità delle informazioni. La Suprema Corte arriva a creare un obbligo, sanzionato penalmente laddove tale obbligo, nella legge, non esiste.

di a cura di Carlo Piana - 9 giugno 2016

Nessun porto sicuro per il trasferimento di dati in Usa

Ha avuto grande risalto una sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sull’esportazione dei dati verso gli Stati Uniti. Tecnicamente, la sentenza ha annullato una decisione della Commissione UE che approvava il regime di “Safe Harbour”, consentendo l’esportazione di dati verso gli Stati Uniti quando i destinatari ne facessero parte.

di a cura di Carlo Piana - 8 ottobre 2015

Barbra Streisand e la web reputation: quando accanirsi fa solo peggio

C’è un aspetto essenziale per chi fa della sua presenza sul web una leva strategica per il suo business: si chiama web reputation e si basa su delicati equilibri che a volte toccano risvolti giuridici interessanti come il cosiddetto diritto all’oblio, la diffamazione, la tutela della riservatezza. Bisogna però stare attenti alle goffaggini onde evitare di ottenere effetti controproducenti.

di a cura di Carlo Piana - 30 luglio 2015

L’inesistente demanio digitale e il caso AcquistiInRetePA

Nella community “open” gira un efficace adagio: sono tutti open... con i dati degli altri. L’idea è quella di stigmatizzare l’atteggiamento – ahimè molto diffuso – di coloro che in modo poco coerente si riempiono la bocca di belle parole a favore dell’apertura dei dati e che poi, sollecitati a mettere a disposizioni i propri dati, trovano sempre qualche “impedimento dirimente”.

di a cura di Carlo Piana - 17 giugno 2015

Le sentenze sul web e la farraginosa normativa sulla privacy: la storia di JurisWiki

Questa settimana ci troviamo di fronte a un caso in cui la privacy si mette di traverso a un’iniziativa privata che sfrutta gli “open data”. La scorsa settimana ho lanciato le versione beta di JurisWiki.it, una piattaforma open per l’informazione giuridica che raccoglie (per ora) tutti i provvedimenti resi liberamente accessibili in rete da Corte Costituzionale, Corte di Cassazione e Consiglio di Stato.

di a cura di Carlo Piana - 29 aprile 2015

«Paga o ti metto alla gogna» non può essere usato, nemmeno dalla PA

Proprio a cavallo delle feste vi è stato un acceso dibattito sulla scelta compiuta dal Comune di Oristano di pubblicare sul proprio sito una lista dei cittadini che non hanno pagato delle “multe” affibbiate dalla polizia locale. Più di 600 nomi per un totale di 300mila euro di credito che il Comune vorrebbe recuperare anche attraverso questo metodo della “gogna pubblica”.

di a cura di Carlo Piana - 8 gennaio 2015

Non cadiamo dalle nubi con il cloud

Il cloud (o “la cloud”) è il paradigma informatico che sta rivoluzionando il mondo dell'IT, consentendo notevoli economie e semplificazioni. Ma gestirlo in modo da non cadere dalla padella nella brace richiede scelte sagge, per non diventare ancora più dipendenti da un fornitore (in “lock-in”) di quanto lo si è con certo software proprietario.

di a cura di Carlo Piana - 18 novembre 2014

Privacy e sentenze: un quadro che non quadra (neanche per la Cassazione)

Appena prima dell'estate abbiamo salutato con gaudio la notizia che la Corte di Cassazione aveva finalmente deciso di aprire parzialmente il suo database di sentenze. A riaprire la questione è una lettera pubblica datata 6 ottobre con cui il Garante per la protezione dei dati personali invita la Cassazione a riflettere bene su questa scelta per questioni di tutela dei dati personali contenuti nelle sentenze.

di a cura di Carlo Piana - 16 ottobre 2014

« 1 2 »

A CURA DI CARLO PIANA

/media/5648275/piana.png
DIRITTO NUOVE TECNOLOGIE
Account twitter Account LinkedIn Feed RSS
IT LAW

Rubrica in collaborazione con Simone Aliprandi e Alberto Pianon di Array Avvocato esperto di diritto delle nuove tecnologie, si occupa di tutela del software, informatica nei servizi pubblici, antitrust, marchi e nomi a dominio e molto altro.

Noto per l'impegno per il software libero e le libertà digitali, è editor della International Free and Open Source Software Law Review. Nel 2008 ha fondato Array, network di legali specializzati in ICT law - http://arraylaw.eu

ARCHIVIO